Senza titolo-1
INTRO-page-0
Edit

Dopo una lunga attesa … l’estate è esplosa all’improvviso e non è facile tener duro nel finire le ultime cose prima di rifugiarsi nella frescura del mare o della montagna (auguriamoci non solo di un condizionatore …). Ci auguriamo che queste pagine vi accompagnino (magari sullo smart) in qualche momento di quiete. Il menù, non spaventatevi, è sempre più ricco di quanto ci proponiamo ma … a saltar pagina si fa sempre a tempo.
  • Come topic segue la seconda parte del contributo su: Cosa accomuna e cosa differenzia le professioni di aiuto? L’esempio della psicoterapia e prospettive future per le professioni “affini” pubblicato su Movimento umanistico e relazione di aiuto: verso una sensibilità collettiva a cura di Cecilia Edelstein, pubblicato su M@GM@ Rivista internazionale di scienze umane e sociali edita da Aracne Editrice, 2017. Sempre sul tema di un approccio “umanistico” a cui frequentemente si associa il termine “esistenziale” (portiamoci in vacanza la magistrale introduzione al testo Psicoterapia esistenziale pubblicata da Irving Yalom del 1980 e recentemente edita da Neri Pozza) sto raccogliendo le adesioni di coloro che sono interessati particolarmente a questo tema nell’intento di creare un network come premessa alla organizzazione di eventi su questo tema così importante e tuttora incredibilmente sottovalutato nel nostro paese. Correggo, in tal senso, la e-mail già fornita per chi fosse interessato a ricevere informazioni su questo tema e che è: terapiaesistenziale@gmail.com
  • Si è svolta con successo la Giornata di studio su AFFECTIVE NEUROSCIENCES E GESTALT nel quale è stato presentato l’ Affective Neuroscience's Personality Scales (ANPS), uno strumento in grado di valutare la personalità emozionale a partire dai sette circuiti emozionali di base individuati nel cervello dell'uomo e degli altri mammiferi: Paura, Rabbia, Panico/Tristezza, Ricerca, Gioia/Gioco, Amore/ Accudimento e Desiderio Sessuale. L'ANPS è stato validato in moltissime nazioni, ed è di recente disponibile anche una versione italiana. Nel corso del seminario è stato distribuito con la possibilità di apprendere lo “scoring” (valutazione) dello stesso che mi auguro venga utilizzato anche dagli allievi, sia per monitorare il proprio progresso nel processo terapeutico-formativo, sia per essere applicato ai clienti che seguiamo come strumento di monitoraggio sui processi di cambiamento. Sul tema specifico seguiranno aggiornamenti ma chi fosse interessato può contattare Matteo Covelli Matteo Covelli (mat.covelli@gmail.com) che coordina questo tema in collegamento con Antonio Alcaro. Una versione breve del questionario, meglio utilizzabile per giovani, verrà anche messa on line per consentirne l’uso e lo scoring in forma elettronica.
  • A cura di Giovanni Montani, nella rubrica are “Dare Corpo” con questo numero riprende la pubblicazione su questa rivista della rubrica sulla consapevolezza corporea con un contributo su: Grounding e Baricentro.
  • Viene aggiornato il ciclo di Dialoghi di Gestalt con la partecipazione di vari co-didatti e il coordinamento di Filippo Petrogalli che ringrazio a nome di tutti e pubblichiamo di seguito gli Open Days e le Serate di presentazione.
  • Si è tenuta a Siracusa il giorno 8 giugno la Giornata di studio su Elena e il suo doppio in occasione della rappresentazione delle tragedie di Euripide su Le Troiane ed Elena. Le rappresentazioni tragiche sono state, a detta dei più, davvero memorabili ed è stata particolarmente interessante lo scambio di contributi su un tema così intrigante e universamente attuale del rapporto tra dimensione reale e fantasmatica in rema di relazioni, specie se investite da un potente “investimento libidico”, come direbbe Freud, che rendono spesso davvero difficile distinguere (se mai fosse possibile ed anche … augurabile) il dato di realtà dalla proiezione idealizzante che inevitabilmente il processo amoroso opera sull’oggetto d’amore tale da farci dire, come ricordano Omero, Saffo e Platone “simile ad un dio” …
  • Nel mese di maggio si sono svolti i Moduli Residenziali della Scuola collegati alla psicoterapia mentre sono da poco iniziati quelli collegati al counseling: alcune momenti formativi “tematici” sono anche “aperti” a ex-allievi o persone già inserite in percorsi di crescita ed interessate al modello gestaltico di intervento.
  • Dal 26 al 28 luglio si svolgerà l’annuale seminario su: SOGNO, MITO E GRANDI ARCHETIPI con la partecipazione di Riccardo Zerbetto e di Giorgio Antonelli con la possibilità di confrontare il modello freudiano con quello junghiano e gestaltico nell’approccio al sogno giunto alla sua nona edizione. Il tema archetipico che verrà affrontato in particolare sarà quello di Elena facendo tesoro della Giornata di studi a Siracusa nonché della recente pubblicazione di Giorgio Antonelli su Archetipo di vita. Vita immaginale del poeta Stesicoro Lithos Ed. Roma.
  • Lo stesso verrà preceduto dal seminario su Gli dei sono diventati malattie (C.G.Jung) che si terrà dal 24 al 25 luglio e che riprenderà la concezione antica per la quale il disagio (e la malattia) vanno in qualche modo interpretati come una forma di disconoscimento di una delle grandi potenze (gli dei) che governano l’universo.
  • Dal 26 al 30 agosto si terrà presso Noceto Retreat Center la terza edizione del Residenctal Summer School sul tema NEUROSCIENCE, PHENOMENOLOGY AND PHYSICS OF CONSCIOUSNESS AND MEDITATIVE STATES che prevede una serie di incontri-lezione (prevalentemente in inglese, ma con traduzione) con la compresenza di autorevoli rappresentanti delle citate discipline di cui si rimanda alla locandina con allegato programma dettagliato.
  • Con la XIX PeriegesI, dal 30 agosto all’8 settembre, torneremo a Creta. Il labirinto è un topos del pensiero umano che ha avuto la sua concretizzazione (almeno una delle più importanti) nei c.d. “palazzi” della Creta minoica. In uno di questi (o in tutti) abitava il Minotauro. Il mitema del labirinto e l’archeologia palaziale minoica saranno il cuore del nostro viaggio “intorno alla terra” dove la nostra identità si è definita. Ci perderemo nel labirinto che sancì il passaggio cruento del potere arcaico dall’Uomo-toro all’eroe ateniese fondatore della democrazia
  • In appendice verrà riportata una sintesi del GESTALT SUMMER che viene offerto a coloro che intendono trascorrere alcuni giorni nella “nostra casa di campagna” nella campagna senese (a Noceto, per intendersi) che da quest’anno ha ripristinato anche la possibilità di un buon bagno in loco, oltre a quello alle terme, al fiume o alla spiaggia libera.
  • Il processo, decisamente complesso, di accreditamento di Orthos da parte della Regione Toscana, è ancora in corso. Nel frattempo, verrà avviano un programma sperimentale di alcuni giorni per giovani che abusano di Cannabis e che prevede un lavoro, in parte congiunto, con i genitori. Il periodo è dal 19 al 23 Agosto 2019. Per chi conoscesse situazioni a cui possa interessare questo programma, può rivolgersi a Tania Re (taniare77@gmail.com) che ha sviluppato una particolare competenza in questo ambito.
  • Dal 20 al 23 settembre è previsto l’annuale incontro su: La Psicologia degli Enneatipi con open day per la introduzione e lavoro esperienziale e identificazione del tratto enneatipico prevalente.
  • Anche quest'anno vorremmo riproporre il CONGRESSO ANNUALE del CSTG che si svolgerà dal venerdì 11 pomeriggio alla domenica 12 Ottobre 2019 con programma che seguirà a breve. Il tema di fondo resta quello del CONDIVIDERE PERCORSI DI CRESCITA che avrà come tema specifico GESTALT E ARTE. Stiamo raccogliendo le adesioni che sono ancora aperte a chi volesse proporsi. Coordinerà i lavori Zaira Dimauro (posta@zairadimauro.com).
  • La domenica 13 mattina verrà riservata alla presentazione delle tesi di fine corso
La immagini di questo numero sono tratte in prevalenza dalle rappresentazioni tragiche del teatro greco di Siracusa



E’ in uscita il numero 5 della rivista, MONOGRAFIE DI GESTALT/GESTALT MONOGRAPHIES. Rivista di Psicoterapia tra Arte e Scienza dedicata alla “Poiesis”. Una pubblicazione che raccoglie alcuni contributi molto interessanti di nostri allievi e che non poteva non meritare un numero “doppio”.

E con questo ... un augurio di buona ripresa dopo un’estate … sempre troppo breve ma mi auguro anche generosa di momenti belli e ri-creativi.
Grazie e ancora Auguri a tutti da Riccardo Zerbetto e lo Staff della Scuola
facebook twitter website