Dimensioni cliniche e modelli teorici della relazione terapeutica a cura di Camillo Loriedo e Patrizia Moselli

Le “straordinarie proprietà” della relazione terapeutica vengono descritte dalle differenti angolazioni suggerite dalle prospettive dei principali approcci e degli autori che si riconoscono nella Federazione Italiana delle Associazioni di Psicoterapia, nel sostanziale rispetto delle reciproche differenze, ma con l’intento comune del dialogo e del confronto.  

La relazione terapeutica, è attualmente considerata la componente più importante del processo psicoterapeutico, ed è generalmente ritenuta il perno centrale di ogni forma di psicoterapia, intorno al quale ruotano setting e tecniche differenti. Mentre questi ultimi, però, tendono ad assumere modalità e regole che variano in base al tipo di orientamento e alla ispirazione del terapeuta, la relazione resta strumento ed esperienza, che a dispetto dei differenti risvolti formali, costituisce il terreno comune che si dimostra indispensabile allo sviluppo delle radici di ogni forma di psicoterapia. Questa speciale “relazione”, può essere analizzata, interpretata, vissuta o utilizzata, ma non può essere ignorata dal terapeuta, indipendentemente dall’orientamento prescelto, perché l’osservazione, la conoscenza, la valutazione diagnostica, gli interventi terapeutici e la misurazione della loro efficacia passano tutti attraverso il rapporto tra terapeuta e paziente, e ne assumono inevitabilmente le straordinarie proprietà. In questo volume le “straordinarie proprietà” della relazione terapeutica, che appartengono al pianeta variegato della psicoterapia, vengono descritte dalle differenti angolazioni suggerite dalle prospettive dei principali approcci e degli autori che si riconoscono nella Federazione Italiana delle Associazioni di Psicoterapia, nel sostanziale rispetto delle reciproche differenze, ma con l’intento comune del dialogo e del confronto.
Autori e curatori   Camillo Loriedo, Patrizia Moselli
Contributi
Gabriella Buti Zaccagnini, Giuseppe Carzedda, Emanuele Del Castello, Antonio Ferrara, Rosaria Filoni, Maria Grasso, Maria Luisa Manca, Antonio Puleggio, Massimo Scialpi, Margherita Semeraro, Sandra Sostegni, Margherita Spagnuolo Lobb, Antonio Giovanni Tallerini, Riccardo Zerbetto.
Leggi anche: Il virgilio Dantesco nella relazione terapeutica

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.