Direttori CSTG

I nostri direttori

La didattica è tenuta in modo consistente dai direttori della scuola Riccardo Zerbetto e Donatella De Marinis svolgono complessivamente  circa 150 delle 400 ore previste per la didattica di ogni corso. Questo al fine di poter garantire una effettiva “formazione” che non si risolve in una delega a molte materie di insegnamento suddivise tra troppi docenti con conseguente impossibilità a garantire un percorso effettivamente “formativo” dei singoli allievi.

Riccardo Zerbetto

Psichiatra, Psicoterapeuta

Esperienze professionali
Specialista in Neuropsichiatria Infantile e per adulti. E’ direttore del Centro Studi di Terapia della Gestalt, istituto riconosciuto dal Ministero dell’Università e della Ricerca scientifica e tecnologica per lo svolgimento di corsi professionali nella Psicoterapia con sede a Milano e Siena.

Già presidente della Associazione Italiana di Psicologia Umanistica e Transpersonale nel 1984, della European Association for Psychotherapy (EAP) nel 1996-7, della Federazione Italiana delle Scuole e Istituti di Gestalt (FISIG) nel 1996-8 e della EAP-Italia poi divenuta Federazione Italiana delle Associazioni di Psicoterapia (FIAP) nel 1998 e della quale è socio onorario.

Ha coordinato la Sezione su Psicoterapia e mito del World Council for Psychotherapy.

Ha lavorato per oltre venti anni in servizi di salute mentale e per le tossicodipendenze per le quali è stato consulente e supervisore delle comunità terapeutiche del Comune di Roma nonché consulente del Ministero della Sanità nel 1980.

E’co-fondatore e past-president di Alea-Associazione per lo studio del gioco d’azzardo e direttore scientifico di Orthos, associazione che gestisce un programma intensivo per giocatori in ambito residenziale finanziato dalla regione Toscana.

Ha svolto incarichi di insegnamento in Psicopatologia presso la Scuola di specializzazione in Psichiatria dell’Università degli studi di Siena.

E’ autore di varie pubblicazioni per le quali si rimanda alla specifica sezione del sito

Orientamento
Terapia della Gestalt

Contatti
email: xxxxx  

sito web: xxxxxx

tel: xxxxxxxx

Donatella De Marinis

Psicologa, Psicoterapeuta

Esperienze professionali
Psicologa, Psicoterapeuta, iscritta all’Albo della Lombardia. Da anni collabora con il CSTG nel quale attualmente ricopre la carica di Vicepresidente e Didatta Supervisore in Terapia della Gestalt riconosciuto dalla F.I.S.I.G.

Ha inoltre conseguito il titolo internazionale di Trainer in P.N.L. ed il Master in Ipnosi Ericksoniana. E’membro della Società Italiana di Ipnosi. Co-direttore dello Studio Metafora di Milano presso il quale svolge attività terapeutica. Ha condotto Corsi di Formazione per Operatori Socio-sanitari e nell’ambito della comunicazione aziendale.

Psicologa responsabile dei Tirocini post lauream in psicoterapia, in convenzione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e dell’Università di Padova. E’responsabile didattica della Sede milanese del C.S.T.G. E’ Presidente Lombarda della Società Italiana di Counseling. Socia fondatrice Studio Ass. Metafora. Socia AIAT. Socia EMDR.

Contatti
email: xxxxx  

sito web: xxxxxx

tel: xxxxxxxx

Claudio Naranjo

Psichiatra, Psicoterapeuta

Nato a Valparaiso (Cile) nel 1932, Claudio Naranjo ha studiato medicina, musica e filosofia. Psichiatra e psicoterapeuta, tra i massimi esponenti della terapia della Gestalt, è stato uno dei successori di Fritz Perls all’Esalen Institute in California, dove si è affermato come una figura di spicco della nuova psicologia.

Oggi Naranjo è uno dei massimi esponenti della psicologia transpersonale e conduce in diverse paesi del mondo attività di ricerca e formazione, integrando tradizioni orientali e occidentali. Attualmente il suo impegno prioritario è dedicato al campo dell’educazione.

Il Programma SAT Educazione di formazione per insegnanti, da lui creato, intende dare una risposta concreta alle difficoltà che incontra l’educatore, espressione di una crisi più generalizzata che caratterizza il nostro tempo. Tale crisi si ripercuote in modo drammatico nelle relazioni tra insegnanti e alunni, lasciando gli educatori in difficoltà nella gestione dei conflitti, per mancanza di risposte e strumenti adeguati.

Il progetto pedagogico proposto da Naranjo mira a valorizzare e a sostenere una nuova sensibilità educativa, che si coltiva soprattutto attraverso un processo individuale di crescita personale.

Tra i suoi libri principali tradotti in italiano ricordiamo: Carattere e nevrosi (Astrolabio 1998), Gli enneatipi nella psicoterapia (Astrolabio 2003), La via del silenzio e la via delle parole (Astrolabio 1999), Cambiare l’educazione per cambiare il mondo (Forum Edizioni 2004), La civiltà, un male curabile (Franco Angeli 2007), Per una Gestalt viva (Astrolabio 2009), L’ego patriarcale. Trasformare l’educazione per rinascere dalla crisi costruendo una società sana (Apogeo Urra 2009)

Vai alla barra degli strumenti