Psicoterapia della Gestalt contemporanea di Maria Menditto

Per favorire la connessione tra la persona e la comunità, la psicoterapia della Gestalt sottolinea con forza il valore imprescindibile della relazione e del contatto. Questi temi si stanno rivelando di pregnante attualità nella nostra difficile e stimolante epoca.Il libro propone riflessioni, esperienze e strumenti aggiornati in grado di rispondere all’attuale contesto culturale e clinico, caratterizzato, da un lato una società imprevedibile e complessa e, dall’altro, da individui insicuri, frammentati, spaesati e confusi.
Ma questo testo ha un ulteriore pregio: riunisce per la prima volta i maggiori esponenti italiani della psicoterapia della Gestalt in un confronto originale e creativo, che armonizza la diversità delle prospettive metodologiche con un coeso senso di appartenenza alla comunità gestaltica.
Questa capacità di tenere insieme le differenze e l’appartenenza è frutto del percorso che le scuole di formazione in psicoterapia della Gestalt stanno portando avanti nella Federazione Italiana Scuole e Istituti di Gestalt (FISIG) e che ha dato vita al convegno La psicoterapia della Gestalt. Esperienze, metodi e riflessioni a confronto a venti anni dalla nascita della FISIG, svoltosi a Roma nel febbraio 2008. L’organizzazione del convegno è stata curata dalla Fondazione Italiana Gestalt, diretta da Maria Menditto, attuale presidente FISIG.

 

 

Maria Menditto, Prefazione
Centro Studi di Terapia della Gestalt – CSTG
Riccardo Zerbetto, Il mondo è pieno di dei (Talete di Mileto)
Donatella De Marinis, Riflessioni critiche per un eventuale sviluppo della prospettiva gestaltica
Rosalba Raffagnino, Il tempo nella relazione di coppia tra continuità e cambiamento
Riccardo Sciaky, Ipnosi e Gestalt: un’integrazione possibile?
Centro Studi Psicosomatica – CSP
Stefano Crispino, Psicopatologia moderna e contatto: una chiave di lettura gestaltico-analitica. La “figura” di Hermes sullo “sfondo” di un universo post-moderno
Rosa Spennato, Maria Carmina Viccaro, Il corpo come ombra
Letizia Bonelli, Giovanna Larghi, Il presente: figlio della nostra storia ed embrione del futuro
Adelaide Gargiuto, La psicopatologia del sé e le interruzioni di contatto
Fondazione Italiana Gestalt. Scuola di Formazione “Società Italiana Gestalt” – SIG
Maria Menditto, Apri la porta prima che l’altro bussi. La sofferenza e la relazione nella psicoterapia della Gestalt contemporanea
Maria Menditto, Gianlorenzo Ferrari, Ciclo di relazione: sviluppi ed innovazioni. Una griglia di lavoro per la relazione terapeutica
Roberta Melis, Eligio Rosas, Tachicardia: è sempre ansia? Un contributo per una corretta diagnosi differenziale tra attacco di panico e patologie cardiache
Istituto di Psicoterapia della Gestalt e Analisi Transnazionale – IGAT
Antonio Ferrara, Una Gestalt per i nostri tempi
Pietro Bonanno, L’incontro in psicoterapia della Gestalt
Istituto di Gestalt HCC (Human Communication Center) – Italy
Margherita Spagnuolo Lobb, Relazioni e strutture nella psicoterapia della Gestalt
Giovanni Salonia, Lettera ad un giovane psicoterapeuta della Gestalt. Per un modello di Gestalt Therapy con la famiglia
Giancarlo Pintus, Tempo e relazione nel vissuto dipendente. Percorsi ermeneutici e clinici
Istituto Gestalt di Puglia – IGP
Alexander Lommatzsch, Dal modello allo stile personale. Imprenscindibilità del paradigma teorico e limiti e possibilità delle tecniche
Alexander Lommatzsch, Conoscere e insegnare. Per una didattica che passa attraverso la relazione
Caterina Terzi, Disegnare e raccontare la propria favola per ricominciare a disegnare la propria vita
Oliviero Rossi, Uno sguardo sul sé: foto e videoterapia
Istituto Gestalt di Firenze – IGF
Paolo Quattrini, La moda del self nella Gestalt del 2000
Anna Rita Ravenna, Simona Iacoella, Verso una società interculturale
Oliviero Rossi, Lavorando sul sogno
Leonardo Magalotti, Le costellazioni familiari sistemiche fenomenologiche
Istituto Gestalt di Trieste
Paolo Baiocchi, Il mutuo soccorso Gestalt. Un modello di intervento in grado di potenziare l’attività terapeutica e operare sulla comunità
Paolo Baiocchi, La sedia calda verticale
Scuola Gestalt di Torino – IBGT
Mariano Pizzimenti, Pura anarchia
Franco Gnudi, Gestalt e carattere
Carla Martinetto, La comunicazione im-possibile: cosa può succedere se incontro un paziente psicotico? Paure, fantasie ed esperienze di rapporto con pazienti “difficili”
Società Italiana di Psicoterapia Integrata – SIPI
Giovanni Ariano, La tendenza organismica al vaglio della postmodernità
Doriano Pellecchia, Le regole dell’intersoggettività che permettono un reale contatto
Rossella Ciampi, Adele Farace, Diversità strutturali nei disturbi del comportamento alimentare: al di là dei sintomi
Appendici
Paola Dei, Percorsi di arte terapia e Gestalt nell’età evolutiva. Evitare “la presa della pasticca” con la prevenzione e la solidarietà
Michela Parmeggiani, Il lavoro di gruppo con adolescenti problematici
Antonietta Laporta, La genitorialità: opinioni per una psicoterapia della Gestalt dell’età evolutiva
Sofia Stazzi, Gli strumenti della Gestalt psicosociale a confronto con la società che cambia. Contatto e nuove modalità del comunicare
Maria Grazia Basciano, Controtransfert ed empatia: la relazione terapeutica con il paziente psicotico
Monica Nocerino, La relazione Io-Tu nell’esperienza del parto
Andreana Amato, L’improvvisazione musicoterapica e il ground gestaltico: un’esperienza di integrazione
Simona Iacoella, Gli adolescenti autori di reato: gioventù bruciata o pensieri ed emozioni in ordine sparso?
Silvia Ragni, Musica come mediatore della relazione: un approccio gestaltico di musicoterapia per il benessere
FISIG – Federazione Italiana Scuole e Istituti Gestalt.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.